Clicca qui per vedere l'immagine
Magnoliaceae

Magnolia x soulangeana Soulange-Bodin

Magnolia di Soulange

Francia

Comune di Novara, Assessorato all'Ambiente, Lab. Terr. di E.A, ITAS Bonfantini

 
Etimologia. Il termine Magnolia deriva dal nome Magnol direttore del giardino botanico di Montpellier; soulangeana dal nome del produttore dell'ibrido Soulange.

Notizie storiche. La pianta è un ibrido tra Magnolia liliiflora e Magnolia denudata ottenuto da Soulange-Bodin nel suo giardino di Fromont presso Parigi tra il 1820 e il 1825.

Origine, diffusione, habitat. Pianta di origine francese, largamente diffusa in Italia e America del nord. Predilige la collina ed è coltivata in parchi e giardini. E' specie rustica che gradisce esposizioni a pieno sole o a mezz'ombra, terriccio di foglie umido e ricco o terreni silicei, tendenti all'argilloso ma fertili con pH acido o neutro.

Portamento, fusto, corteccia. Tronco irregolarmente eretto o arbustivo con chioma globosa espansa. La corteccia è brunastra. La pianta raggiunge l'altezza di 7-8 metri.

Foglie. Caduche, semplici, alterne, penninervie, di forma obovata a margine intero, lunghe 12-18 cm. La pagina superiore è verde chiaro, quella inferiore leggermente tomentosa.

Fiore, infiorescenza. Fiori ermafroditi, eretti, isolati, laterali  e terminali, lunghi 5-12 cm simili a tulipani, inseriti nei rami dell'anno. L'involucro fiorale è costituito da 9 tepali disposti a 3 a 3, lunghi fino a 10 cm, di colore violaceo alla base e biancho nel tratto medio-apicale; stami in numero di oltre 30 di colore bianco e rosa; ovari numerosi e disposti a cono, lunghi 5 cm; stigmi incurvati ad uncino. Fioritura: marzo-aprile.

Frutto, infruttescenza. Infruttescenza di follicoli a forma di cono color brunastro, lungo 8-12 cm. I follicoli, ovali e polposi, a maturità si aprono liberando i semi in autunno.

Destinazione produttiva. Ornamentale (parchi e giardini di piccole dimensioni).

Varietà, cultivar. Sono state selezionate numerose cultivar variabili per la forma, le dimensioni e il colore dei fiori.


 

PAGINA INIZIALE